Regolamento di valutazione del rischio di esplosione

La direttiva ATEX nel proprio ordinamento giuridico è stata introdotta il 28 luglio 2003. È associato a prodotti destinati a posizioni in spazi a rischio di esplosione. I prodotti in questione devono soddisfare severi requisiti non solo per la sicurezza ma anche per la protezione della salute. La direttiva ATEX contiene procedure di valutazione della conformità.

Dr Extenda

Per quanto riguarda le disposizioni dell'atto normativo in questione, il livello delle salvaguardie, così come quelle relative al presente, tutte le procedure di valutazione dipendono in primo luogo dallo stato di minaccia per l'ambiente in cui verrà fornito il piatto dato.La direttiva ATEX stabilisce requisiti rigorosi affinché un determinato prodotto possa essere utilizzato in atmosfere potenzialmente esplosive. Ma che zone vuol dire? Prima di tutto, stiamo parlando di miniere di carbone, dove c'è un rischio molto alto di esplosione di metano o polvere di carbone.

La direttiva ATEX ha una divisione dettagliata dei dispositivi in parti. Ce ne sono due. Nella classe iniziale, i dispositivi che vengono utilizzati nel sottosuolo della miniera sono anche considerati spazi che possono essere a rischio di esplosione di metano. Il secondo gruppo si collega ai dispositivi che vengono lanciati nei seguenti luoghi e che potrebbero essere a rischio di atmosfera esplosiva.

La presente direttiva stabilisce i requisiti essenziali per tutte le persone che lavorano su impianti di gas metano / carbone esplosivi. Tuttavia, i requisiti più sensibili sono importanti e possono essere localizzati in modo armonizzato.

Va notato che i piatti autorizzati per l'attività in atmosfere potenzialmente esplosive devono essere marchiati CE. Il numero di identificazione dell'organismo notificato dovrebbe essere riportato dietro il marchio, ciò che dovrebbe essere inequivocabile, visibile, duraturo e semplice.

L'organismo notificante esamina i controlli di tutto il corpo o uno di approvvigionamento nel senso di assicurare la cooperazione con le normative vigenti e le aspettative della direttiva. Va inoltre ricordato che dal 20 aprile 2016 l'attuale direttiva sarà sostituita dal nuovo principio ATEX 2014/34 / UE.